HOME

Quanto può essere meravigliosa?

HOME

Quanto può essere meravigliosa?

Blu’S è un’Associazione europea laica indipendente, che realizza e comunica cultura attraverso produzioni, progettazione e organizzazione.

Musica, cinema, teatro, danza, fotografia, arte visiva, audio, video, web, tv, radio, supporti digitali, grafica, stampa, sistemi multimediali e linguaggi dell’arte sono i territori che attraversiamo e nei quali sfidarci.

La nostra attività promuove, stimola e fornisce strumenti formativi attraverso eventi, creazioni multimediali, produzioni spettacolari e audiovisuali.

Ideare

disegnare la scena

Blu’s produce e sostiene progetti a carattere sociale utili a promuovere cultura in Italia e in Europa,  attività di formazione nelle scuole e informazione/divulgazione su temi quali: diritti umani, intercultura, multidisciplinarietà.

Creare

costruire l’evento

Blu’s ha scelto la strada dell’autoproduzione e della partnership, affiancando organizzazioni e iniziative private o istituzionali impegnati in particolare, in azioni di sviluppo culturale, sollecitando la capacità di ognuno a contribuire a processi di democratizzazione, di partecipazione, di maggiore giustizia sociale. Un’azione in un’ottica solidale priva di condizionamenti politici e religiosi.

Comunicare

condividere le informazioni

In Blu’s confluiscono da Blucode Studio alcune professionalità fondamentali per la fattiva realizzazione degli obiettivi. L’esperienza consolidata da anni di attività di Blucode© è una garanzia per il raggiungimento dei risultati.

PROGETTI

Quanto grandi?

PROGETTI

Quanto grandi?

Festival Italo | Irlandese 2014

Linguaggi a confronto

2014 – Letture di Liz McManus, Noel Monahan, Nuala Ní Chonchúir, William Wall, Afric McGlinchey, Sean Hardie, Mia Gallagher, Annalisa Angelone, Claudia Iandolo, Maurizio de Giovanni, e degli studenti dell’istituto Telesi@. Traduzione italiana dei testi in inglese. Interprete simultanea.
Salutano via clip Catherine Dunne; Beatrice Bovo, disegnatrice del logo del Festival; Fabio Bussotti, attore e autore; Francesca Melandri, autrice e sceneggiatrice.

Dimora Storica Rainone-Mustilli – Sant’Agata de’Goti – Benevento | Italia

VIDEO TRAILER

IV° Festival Letterario Italo-Irlandese | 5-8 Giugno 2014
Organizzazione: Ònoma, Azienda Agricola Mustilli, Blu’S

READERS AND WRITERS

Gabriella Petti, Doriano Rautnik con brani di Roberta Calandra, Mario Francesco Simeone, Isabella Pedicini, Melania Petriello, Danila de Lucia con brani di Nazzareno Orlando, Nicole Astrid Florean,l’amica di Nicole, Mia Gallagher, Sean Hardie, Noel Monahan, William Wall, Gaja Cenciarelli, Federica Sgaggio, Claudia Iandolo, Emilia Maccauro.

Concetto e Audiovisivo
Maurizio Chiantone | Blucode Lap

Foto di
Enrico Pofi | Blucode Lap

Azienda Agricola Mustilli

Storia, Enogastronomia, Cultura

2005/14 – Cura la consulenza per l’immagine, la comunicazione e la gestione artistica delle attività concertistiche e culturali [ musica, cinema, editoria, gastronomia, teatro, cabaret, internet] degli eventi aziendali dell’Azienda Agricola Mustilli e per Le Cantine  Mustilli – Sant’Agata de’Goti – Benevento | Italia

SITO UFFICIALE

Da sempre vicina alla cultura, l’azienda Mustilli ha sostenuto negli anni diverse iniziative rilevanti come il Sannio Film Festival, Napoli Teatro Festival Italia, Suoni di terra | Popoli, Ritmi e Danze | Festival delle Musiche e delle Altre Culture.
Gli Eventi che l’Azienda ospita nelle sue sedi, la Dimora Storica Rainone/Mustilli e le Cantine Storiche, non solo avvengono all’interno di un sostegno all’iniziativa culturale, ma anche come esordio di un progettualità molto più ampia che vede l’azienda direttamente coinvolta nella produzione di iniziative d’arte, nell’intento di integrarne la già qualificata proposta vitivinicola.
Mustilli si avvale di interlocutori esperti, con l’obbiettivo di continuare l’esperienza consolidata negli anni in ambito culturale ed enogastronomico e di rafforzare la dinamicità delle proprie strutture attraverso l’organizzazione di convegni, seminari, workshop, residenze d’artista.

Suoni di Terra Festival

Popoli, Ritmi e Danze | Festival delle Musiche e delle Altre Culture

2006/14 – Organizza il Festival Internazionale, che rientra nel circuito dei Grandi Eventi della Campania, Suoni di Terra, Popoli, Ritmi e Danze – Festival delle Musiche e delle Altre Culture. Sant’Agata de’ Goti – Benevento | Italia

SITO UFFICIALE

La manifestazione vanta la presenza di artisti internazionali, nazionali e regionali.

In tal modo si favorisce il libero scambio tra diverse culture. L’evento punta alla creazione di un rapporto diretto tra il pubblico e i performer stimolando i visitatori ad una presenza giornaliera attraverso la ritmica successione degli spettacoli.

Grazie al know-how maturato da Blu’S il Festival si inserirà, in una logica di rafforzamento promozionale e culturale, nel progetto complessivo del comune di Sant’Agata de’ Goti e delle politiche di valorizzazione del territorio da parte della Regione Campania, volto alla sottolineatura dei pregi del territorio e al suo sviluppo economico. In tal senso è importante sottolineare che anche la scelta dei periodi di rappresentazione della manifestazione è frutto di un’attenta osservazione, con la consapevolezza di essere potenziali attrattori, utili ad un ulteriore sviluppo del borgo antico e allo stimolo verso l’incoming turistico.

Festival del Bacio

Condividere la creazione

2012/13 – È curatore e consulente interno per la realizzazione del Festival del Bacio evento – mostra – scultura e installazioni audiovisive realizzato dal laboratorio di Nuove Tecnologie dell’Arte | Mediaintegrati dell’Accademia di Belle Arti di Napoli – Sant’Agata de’ Goti – Benevento | Italia

SITO UFFICIALE

Installazioni audiovisive, dispositivi aggreganti interattivi e live performances, lungo un chilometro di strada e collegati tra loro da un concept che rimanda fortemente alla filosofia che sostiene l’intero lavoro della scuola di NTA.

Saranno però l’intera città, i suoi cittadini, gli operatori commerciali e, ovviamente, il pubblico che, riversandosi per le strade del comune beneventano, attraverso il supporto degli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, daranno vita al Festival.

Capri Opera Festival

Partner di eccellenza

2013 – Collabora con il Capri Opera Festivalper la realizzazione di concerti, concorsi internazionali e masterclass di perfezionamento.

SITO UFFICIALE

La Serva Padrona
di G.B. Pergolesi

Serpina > Damiana Mizzi
Ubaldo > Mirko Quarello
Vespone > Marco Marzaioli
Ensemble Capri Opera Festival
Direttore Giuseppe La Malfa
Regia Gabriele Russo

IV Masterclass di perfezionamento in canto lirico 2011
Ospite d’onore > Mirouslava Yordanova – Mezzosoprano

Al pianoforte > M° Julian Smith

1° Festival del Pensiero Emergente

La cultura internazionale

2010 – Cura per Wine & Foto la produzione del video Arte per la Terra, foto di Luciano Ferrara e la logistica presso il  1° Festival del Pensiero Emergente – Forum Universale delle Culture – Napoli 2013 Asilo Filangieri | Lanificio25 / Napoli | Italia

INFO

FINCHÉ C’É CRISI C’É SPERANZA
ARTE, CINEMA, DIBATTITI, DIVERTIMENTO, FILOSOFIA, FOTOGRAFIA, LETTURE, MUSICA,POESIA,TEATRO

Non il solito festival, ma una dichiarazione di emergenza.
Il pensiero emergente esprime una potenzialità del pensiero, che sfida il presente.
Ecco perchè la prima edizione ha come tema “la crisi” e come motto “finchè c’è crisi, c’è speranza”.
Mass-media, esteriorità, stupidità, godimento: sono questi i campi più problematici, oggi, dove il pensiero deve pronunciarsi per rinnovarsi ed emergere, che sia esso arte, filosofia, politica, informazione.
(Tommaso Ariemma – direttore)

Ruminanze oooo©

Un laboratorio in cammino

2009 – Organizza e produce l’happening multimodale Take a Breath | RUMINANZE 0002 opera globale per videoinstallazione, recitazione, contrabbasso, voci, pianoforte, elettroniche, danza. presentato in anteprima nazionale al Festival Suoni di Terra 2009  Sant’Agata de’Goti – Benevento | Italia e presso la Galleria d’Arte Contemporanea Al Blu di Prussia | Napoli

VIDEO

RUMINANZE©

È dal 2004 il Laboratorio di scritture collettive multimediali di Blucode LAP, ogni esperienza di Ruminanze è distinta da un numero progressivo a quattro cifre.

Con Ruminanze si indaga sulla ri-mediazione tra linguaggi.  I diversi medium espressivi concorrono alla creazione di uno specifico luogo dello spazio e del tempo in cui coinvolgere attori e fruitori, un luogo in cui tecniche analogiche e digitali non vivono contrapposizioni per riaffermare il primato del pensiero, dell’idea.

Le scritture collettive costituiscono il presupposto fondante di Ruminanze, vissute come opportunità di rigenerazione creativa permanente di materiali ed esperienze; opportunità capaci di condurre ad esiti imprevedibili, per ritrovare in questi l’altro punto di fondamentale interesse: la coesistenza di casualità e progetto. Pertanto i progetti Ruminanze si costituiscono come ibridazioni, come momenti di interpenetrazione dei vari media.

Ruminanze 0001 (opera collettiva 2004/05. F. Barisani, C. Bruguier, M. Chiantone,) è un tributo ed una riflessione sul movimento dell’arte cinetica a cui si riconosce la progenie di molte attuali forme d’arte digitale, ma nello stesso tempo è un possibile confronto con i modi tradizionali della pittura, destrutturata nella sua originaria cifra espressiva per ricomporsi e scoprirsi nei suoi frammenti (anche nella sua interpretazione sonora) in nuove e diverse prospettive.

 

Histoire du soldat

Revisione di un progetto

2008 – Cura la riduzione teatrale, la videoinstallazione, l’ambiente sonoro e la regia di Histoire du Soldat [di I. Stravinsky e C. Ramuz, su testo tradotto da Roberto De Simone] Cervinara – Avellino | Italia
da un idea di Peppe barile

VIDEO

Tre personaggi si aggirano nello spazio scenico cercando di sistemare nel miglior modo possibile gli elementi scenografici e quelli tecnologici per poter meglio raccontare “La Storia del Soldato”.
Cercano di adattare creativamente il materiale che hanno e che non sempre corrisponde a quello richiesto per rappresentare la storia in questione.
Ad esempio manca l’orchestra, ma c’è un vero contrabbassista col suo contrabbasso dal vivo e pieno di entusiasmo che si presta anche a fare il soldato, poi c’è un amico artista/fotografo che si occupa del funzionamento delle apparecchiature tecnologiche. Anche lui in palcoscenico con il suo camice dipinto a mano che gli conferisce un’aria da bizzarro scienziato nel suo laboratorio e infine abbiamo un attore che è anche un pittore (suoi sono gli elementi scenografici) che si diverte a raccontare la storia del soldato dando voce un po’ a tutti i personaggi e disegnando alla lavagna luminosa il diavolo in persona.
Insomma se si ha veramente voglia di raccontare storie per regalare momenti di grande intensità e magia, tutti i mezzi sono buoni.
Per cui per noi possono andar bene anche i tubi dell’acqua, i bidoni dipinti, pentole, padelle, sedie sdraio, paraventi fantasticamente dipinti, scatole e scatoloni, spade di legno, un contrabbasso che fa le veci del violino della storia originale, proiezioni di suggestivi filmati e quant’altro…
In questo spettacolo l’ Histoire du soldat di Stravinsky e Ramuz viene allegramente contaminata con altre musiche mescolate a quelle originali compresa una versione di Frank Zappa della Marcia Reale.
[Peppe Barile]

Terra di Sebastiāo Salgado

Retrospettive autoriali

2007 – In collaborazione con Frères des Hommes cura il concept e l’Installazione della mostra fotografica Terra foto di Sebastiāo Salgado Riparte Cafè – Roma | italia

VIDEO

“Io non fotografo i miserabili.
Fotografo persone che hanno meno risorse, meno beni materiali.
Ho visto spesso la miseria in paesi ricchissimi.
Per me miserabile è quello che non fa più parte di una comunità,
che è isolato e che ha perso la speranza.
Ho incontrato molta gente affamata.
Non erano miserabili perché appartenevano a una comunità, credevano in qualcosa.
L’unico modo in cui le persone possono resistere, nella situazione difficile in cui si trovano,
è credere nella comunità”.
Sebastião Salgado

Take A Breath

Sperimentazioni

2007 – Cura la realizzazione e la produzione dell’opera audiovisiva Take a Breath per 4 voci – menzione speciale al 34° Concours Internationaux de Musique et d’Art Sonore Electroacoustiques. IMEB Bourges | France

SITO UFFICIALE

VIDEO

Istituto Internazionale di Musica Elettroacustica di Bourges
Centro Nazionale per la Creazione di musica

L’Istituto Internazionale di Musica / Elettroacustica di Bourges è stato creato nel 1970 con il nome di FLAG fino al 1994, dai compositori Françoise Barrière e Christian Clozier che ha fornito la leadership.
E ‘stato riconosciuto “Centro Nazionale per la creazione musicale” nel 1997. L’Associazione è stata disciplinata dalla legge 1901 e finanziato dal Ministero della Cultura, Direzione Regionale degli Affari Culturali, DRAC, città di Bourges, Centro Consiglio Regionale, Consiglio Generale del Cher, SACEM.

Con la totalità di tutte le sue attività poste a livello internazionale, Creazione, Ricerca, Divulgazione, Formazione / Istruzione, Editoria bibliografica e fonografica, Archiviazione / Studio e Sostenibilità della Musica Elettroacustica, l’Istituto di Bourges è stato uno dei principali centri di creazione musicale, la sua fama ampiamente riconosciuto a livello internazionale.

Matres Matutae

Installazioni audiovisive

2007 – Cura la sonorizzazione e la videoinstallazione per lo spettacolo Matres Matutae di e con Anna Redi e Vero Cendoya Serra presentata al Lanificio 25. Napoli | Italia

VIDEO

Matres Matutae misteriosi simulacri scolpiti nel tufo, memoria antica affiorata dalle campagne di Capua, territorio d’ immagini in audaci accostamenti, costruzione fantastica che Anna Redi mette insieme intrecciando nel suo sghembo percorso “culti primordiali tra arcaico e modernità”.

Sono richiamo per lievi turbamenti di gesti e parole, silenziosi attraversamenti della scena che vivono della interna tensione appassionata della Redi e di Cendoya Serra, s’ illumina delle immagini perfette e fisiche della video installazione di Marcos Davi e Luca Martusciello, s’ animano delle musiche di Maurizio Chiantone.

Teatro e danza, misura dei corpi e delle parole.

La scrittura di Erri De Luca e Annibale Ruccello è altra memoria che vive. Rapide visioni, come rapido è il precipitarsi in un tempo senza misura. Seguendo magari la suggestione di un canto, di corpi che non nascondono i segni del tempo, di oggetti segnati dal tempo che li anima e li fa belli.
[Giulio Baffi]

6 Paramita

Video arte

2006 – Cura la presentazione, la realizzazione e la produzione di “6 Paramita – Luz – Dipintura – Ares” 4 proposte di videoinstallazioni per il PAN (Palazzo delle Arti di Napoli) presente ad Artissima13 –  fiera dell’arte. Torino| Italia

SITO UFFICIALE

VIDEO

Luz è contatto.

la forma musicale è strutturata in 4 segmenti linguistico/sonori

impermanenza | la sottile, deframmentata e autogenerativa matrice dell’esistenza: vita e morte nel loro confluire e separarsi dinamico

malinconia |  l’affiorare asincrono dell’evento, l’imprevedibilità del suono, il carattere oscillatorio e i differenti modelli di impulsi, determinano condizioni percettive diversificate e sul piano prospettico (esocosmo) e dal punto di vista emozionale (endocosmo) costituendo, questo moto, presupposto per un diverso divenire

voce | è un medium definito e comuni – cativo/cante; ha la forza, l’intensità, l’altezza e il timbro del linguaggio parlato, cerca spazio nelle frequenze per stabilire le proprie e sottolineare le altre

origine |  12 principi (dodecupla catena di causalità) attraversano il limbo mosso e gradualmente rarefatto fino al puro e chiaro di qualsiasi ricettore, diventando prima fonemi, poi suoni cromatici, poi ancora armonici che giocano e volano alti tra loro come bimbi che vivono. Liberi.
[Maurizio Chiantone]

Golden Education

Educazione e formazione

2005 – Cura il progetto grafico e l’ideazione di un Corso base per operatori della  comunicazione multimediale su piattaforma Apple per la Golden Education / Solution  Expert. Napoli | Italia

SITO UFFICIALE

Corso base per operatori della comunicazione multimediale su piattaforma Apple

È sempre più impensabile pensare di realizzare un progetto senza la necessaria competenza nei vari linguaggi che concorrono alla sua realizzazione .
Il corso è stato pensato per introdurre alle esigenze attuali dei nuovi media e si rivolge a studenti, professionisti ed operatori che, a vario titolo, sono impegnati nel mondo della comunicazione multimediale.
Vengono affrontati gli specifici dell’elaborazione dell’immagine, del video e dell’audio, mediante i tipici applicativi su piattaforma Apple e finalizzati ai diversi obbiettivi.

GALLERIA

senza confini…

GALLERIA

senza confini…

Una selezione di alcuni progetti

STAFF

Vino e formaggi :)

STAFF

Vino e formaggi :)

Noi siamo Blu’S

Una storia vera!

Maurizio Chiantone

direzione artistica | bio

Enrico Pofi

consulenza musicale

Rita Minisci

coordinamento

Lillo Boncordo

consulenza artistica

Andrea Bove

fotografia

CONTATTI

Scrivici. Ci interessa la tua opinione.

CONTATTI

Scrivici. Ci interessa la tua opinione.

Scheda Anagrafica
Stato giuridico dell’Ente > Associazione
Sito > Blu’S | Eventi d’Arte e di Cultura
Data di costituzione > 9 settembre 2004
P.IVA: 01327330625 – C.F. > 92036840624
CUP “Codice Unico di Progetto”
di cui alla legge n. 3 del 06/01/2003, è > H79E09000120003

Sede Legale
Via dei Fiori 20, Sant’Agata de’ Goti
82019 – Benevento | Italia

Contatti
Coordinamento/Segreteria > Rita Minisci > M. 333 675 1650
Presidenza > Maurizio Chiantone > M. 320 488 8585

BLUCODE© STUDIO > Sito Ufficiale

Mail Legale > pec
Mail > info
Fax 0823 717619

Indirizzo per Comunicazioni (c/o)
Associazione Culturale Blu’S
Via dei Fiori 20, Sant’Agata de’ Goti
82019 – Benevento | Italia

UPLOAD

UPLOAD

 

Translate »